News

Solidarietà: il Comitato Saverio Masi dona 9000 euro al Coordinamento Etico dei Caregivers di Pisa grazie al ‘Memorial Masi’

I fondi sono stati raccolti lo scorso novembre durante la 17° edizione dell’iniziativa, con una camminata non competitiva sulle Mura di Pisa e all’Orto Botanico che ha visto un record di partecipanti.
Solidarietà: il Comitato Saverio Masi dona 9000 euro al Coordinamento Etico dei Caregivers di Pisa grazie al ‘Memorial Masi’

Si è tenuta Venerdì 19 Gennaio, presso l’aula magna del Comando dei Vigili del Fuoco di Pisa, la cerimonia di chiusura del 17° Memorial Masi, manifestazione sportiva benefica promossa dal Comitato Saverio Masi in collaborazione con i Vigili del Fuoco di Pisa. Quest’anno a beneficiare del ricavato della giornata svoltasi lo scorso 26 novembre è stato il Coordinamento Etico dei Caregivers di Pisa, associazione impegnata nella promozione e nel sostegno dei diritti delle persone con disabilità e di chi si occupa di loro. Durante la cerimonia è stato consegnato l’assegno simbolico con la cifra ricavata dal comitato grazie all’organizzazione del memorial.La camminata non competitiva a cui hanno preso parte 650 persone per scoprire la città dalla prospettiva in quota delle Mura di Pisa e attraversando l’Orto Botanico ha segnato un record di partecipazione e il comitato Saverio Masi ha potuto quindi consegnare ben 9000 euro nelle mani della presidente del Coordinamento Etico dei Caregivers di Pisa, Maria Antonietta Scognamiglio, che ha voluto così ringraziare: “Ricevere questi fondi è una boccata d’ossigeno perché ci permette di realizzare progetti che abbiamo in cantiere, ma su cui non è facile lavorare da soli. Vi ringrazio in primis come madre, poi come presidente di questa associazione da quindici anni e infine come cittadina attiva: è un onore ricevere questo premio dal Comitato Saverio Masi. Ringrazieremo nel tempo e nel ricordo, rimanendo sempre vicini a ragazzi, ragazze e famiglie dell’associazione, ma non solo, perché la nostra rete esiste anche per dare forza a persone che già convivono con una disabilità e che sono anche sole, non avendo gli strumenti per reagire. Adesso potremo continuare questo percorso di supporto anche grazie a Saverio”.

La consegna è avvenuta alla presenza di una rappresentanza del Comitato Saverio Masi e del suo presidente, Alessandro Martelli, che dopo i saluti iniziali ha ringraziato tutti i colleghi vigili del fuoco coinvolti a vario titolo nel rendere questa edizione la più partecipata negli anni. “Questa vicinanza ci dà la carica per cercare di migliorare ancor di più in futuro, cercando di far aderire sempre più persone alla giornata del memorial”.

 “È sempre un momento emozionante per me, quello del memorial – ha dichiarato il Comandante dei Vigili del Fuoco di Pisa, l’Ingegner Nicola Ciannelli – perché il ricordo di Saverio è ancora molto vivo in tutti noi anche grazie allo straordinario lavoro del comitato che trasmette di anno in anno la sua memoria secondo i valori e i princìpi che da sempre contraddistinguono il nostro Corpo”. Valori che rimangono intatti anche negli animi dei colleghi in pensione, come dimostra il grande contributo dato nell’organizzazione dall’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco e dal suo presidente Luigi Armani, che ha ideato l’edizione 2024 del calendario dei Vigili del Fuoco. Anche la vendita dei calendari ha infatti contribuito alla cifra raccolta durante il 17° Memorial Masi.

“Questo evento è una storia pisana che ormai si è radicata in città, è un esempio di come da una tragedia si può creare, nel ricordo, qualcosa di bello” ha commentato il dottor Raffaele Zortea della società ATI Mura di Pisa. “Faccio i miei complimenti al comitato per il lavoro che culmina nell’evento ma che è costante nell’arco dell’anno e come Mura di Pisa siamo contenti e onorati di essere stati parte della manifestazione nelle ultime due edizioni. Rinnoviamo la nostra disponibilità a collaborare in futuro”. Dello stesso parere è stata la dottoressa Sabrina Balestri del Museo e Orto Botanico dell’Università di Pisa, per cui “non solo siamo stati onorati di aver aperto l’Orto Botanico per questa manifestazione, ma siamo stati ampiamente ripagati e per questo anche noi saremo sempre a disposizione”. Hanno preso parte alla cerimonia, come ogni anno, anche i familiari di Saverio Masi, che continuano a ricevere l’affetto dei colleghi di Saverio grazie all’entusiasmo con cui ogni anno si impegnano nell’organizzazione del memorial, supportati sempre anche da UISP Pisa.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.